NEWS - REGIONE EMILIA ROMAGNA

Tramonto in Salina

Cervia, il 24 Settembre 2011 - Escursione guidata al tramonto all’interno della Salina di Cervia. Stazione Sud del Parco Regionale...
Escursione guidata al tramonto all’interno della Salina di Cervia. Stazione Sud del Parco Regionale del Delta del Po, la Salina è un ambiente di elevatissimo interesse naturalistico e paesaggistico, tanto da essere stata inserita come Zona Umida di Importanza Internazionale nella convenzione di Ramsar.
L’escursione, guidata da un operatore esperto, permetterà di conoscere la Salina dal punto di vista storico-culturale, produttivo e naturalistico. Completerà la visita una breve presentazione delle tecniche di produzione del sale e un’attività di birdwatching sul campo, con guida al riconoscimento delle principali specie animali presenti in oasi.
Promosso da: Atlantide Soc. Coop. Sociale p.a.

Mausoleo di Teoderico. Una tomba per un re

Ravenna, il 24 Settembre 2011 - In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2011 la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna propone alcuni interessanti appuntamenti che ruotano attorno alla figura di Teoderico il Grande, re dei Goti che governò la Penisola italica dal 493 al 526.
Personaggio affascinante e complesso, Teoderico ha lasciato in territorio ravennate notevolissime testimonianze architettoniche, in primis la sua tomba, mentre altri edifici riferibili alla committenza del sovrano, purtroppo scomparsi, non cessano di suscitare interesse e spunti di ricerca.

Mausoleo di Teoderico. Una tomba per un re
Visita guidata
sabato 24 settembre 2011, ore 17.00
Mausoleo di Teoderico
Via delle Industrie, 14
Ravenna
Ingresso gratuito
La visita, condotta dal personale tecnico scientifico della Soprintendenza, metterà in luce gli aspetti storici e architettonici che rendono unico il Mausoleo di Teoderico, riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Il mausoleo di Teoderico è un episodio architettonico senza paragoni: l'imponente tomba a pianta centrale è l'unico monumento ravennate realizzato in grandi blocchi squadrati a secco e si compone di due celle decagonali sovrapposte. La grandiosa mole, realizzata in candida pietra Aurisina, è completata da un monolite a forma di cupola ribassata del peso di circa 230 tonnellate. La cella superiore conserva all'interno una vasca di porfido che potrebbe essere servita da sarcofago per Teoderico, morto a Ravenna nel 526.

Ferrara Balloons Festival

Ferrara Balloons Festival è uno dei più grandi Festival di Mongolfiere d'Europa, che ha come location la splendida area verde del parco urbano G. Bassani a due passi dalle imponenti mura di Ferrara. Dieci giorni dedicati alle mongolfiere, ricchi di eventi sportivi, musicali, concorsi e showcase. Saranno tante le mongolfiere da ammirare, tra cui le bellissime 'special shapes', colorati palloni dalle forme originali, che da sempre caratterizzano il festival e ne costituiscono una delle maggiori attrazioni. Gli spettatori potranno assistere al gonfiaggio delle mongolfiere, un rito di grande suggestione, e provare l'emozione di salire a bordo dei palloni la mattina presto e verso sera, i due migliori momenti per alzarsi in volo in tutta sicurezza. Assistere al gonfiaggio dei giganti dell'aria, osservare le manovre dei piloti, sentire il rumore e il calore dei bruciatori e vedere infine gli affascinante mezzi alzarsi in volo è uno spettacolo indimenticabile. Quest'anno inoltre sarà possibile salire in 20 persone sopra la più grande mongolfiera che abbia mai volato in Italia. Tra i momenti più suggestivi, alle ore 21 durante i weekend, il Night Glow, lo spettacolo delle mongolfiere illuminate a ritmo di musica. Tra le novità del 2011, ancora: Pollice Verde, un'area dedicata al giardinaggio e Passione modellismo l'appuntamento dedicato a tutti gli appassionati di modellismo. Particolare l'attenzione verso i bambini con diverse aree loro dedicate. La Città Magica sarà presente con tornei, giullarate, stand e competizioni tra sbandieratori.

Rimini nel Risorgimento: Concerto

Rimini, il 17 Settembre 2011 - Concerto. L'Ensemble dell'Istituto Musicale "Giovanni Lettimi" con Brenda di Mecola (voce), Caterina...
Concerto. L'Ensemble dell'Istituto Musicale "Giovanni Lettimi" con Brenda di Mecola (voce), Caterina Boldrini (violino), Federico Mecozzi (violino), Mattia Guerra (pianoforte), eseguirà brani risorgimentali, in occasione dell'inaugurazione della mostra "Rimini nel Risorgimento", promossa e organizzata dall'Archivio di Stato di Rimini per le celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia e delle Giornate Europee del Patrimonio
 

Melozzo Da Forli'

Melozzo da Forlì (Fonte Uff. stampa mostra)

29.01.2011 - 12.06.2011
Forlì, dal 29 gennaio 2011 al 12 giugno 2011 – Una mostra con i grandi capolavori di Mantenga, Piero della Francesca e Raffaello.
Le opere d’arte di Melozzo da Forlì saranno esposte assieme a quelle di grandi maestri come Mantenga, Piero della Francesca e Raffaello nella splendida cornice del museo di San Domenico. La mostra proporrà quindi i capolavori del Mantegna, di Piero della Francesca (in mostra anche la sua "Madonna di Sinigaglia"), del Bramante da cui Melozzo trasse insegnamenti e suggestioni o che, come il Beato Angelico, Mino da Fiesole, Antoniazzo Romano,tizie">
Mostra: tel. 199 199 111
Visite guidate e laboratori: tel. 02 43 35 35 25
email:servizi@civita.it
www.mostramelozzo.com

Il Tesoro di Spilamberto

Il Tesoro di Spilamberto (Fonte uff. stampa mostra)11.12.2010 - 25.04.2011
Spilamberto (Mo), dall’11 dicembre 2010 al 25 aprile 2011 - In mostra i reperti di una necropoli longobarda celata per quasi 1500 anni dalle argille del fiume Panaro.  Fibule, armille, pettini, collane, raffinati manufatti in vetro o in bronzo fuso, gioielli di rara fattura ma soprattutto armi, di tutti i tipi: spade a doppio taglio, coltelli, cuspidi di lancia, punte di freccia, scudi. La piccola necropoli scoperta nel 2003 alle porte di Spilamberto non racconta solo la storia degli uomini e donne vissuti qui circa 1500 anni fa, ma porta alla luce alcuni aspetti della loro vita privata. Tra i reperti, illustrati da un ampio apparato reso più suggestivo dalla grafica ricostruttiva, spiccano i filamenti in oro di un tessuto di broccato che probabilmente velava il volto di una giovane defunta, un raffinato corno potorio in vetro e un'eccezionale sedia pieghevole in ferro ( sella plicatilis ) decorata con agemina in ottone a motivi geometrici e vegetali.

Presepe di sabbia

Presepi di Sabbia (Fonte Uff. stampa evento)Torre Pedrera (Rimini), dal 7 dicembre 2010 al 9 gennaio 2011 – Il Natale si festeggia a due passi dal mare con splendidi presepi di sabbia
Per un mese le spiagge di Torre Pedrera e di Marina Centro ospiteranno un inedito percorso natalizio fra gruppi scultorei a grandezza naturale illuminati anche di notte. Due splendide rappresentazioni della Natività, che uniranno arte e tradizione, potranno essere ammirate per intere settimane da tutti coloro che visiteranno la riviera romagnola. I Presepi di Sabbia resteranno aperti fino al 9 gennaio, offrendo a tutti la possibilità di ammirarli gratuitamente. Durante tutto il periodo si alterneranno inoltre manifestazioni di carattere enogastronomico ed animazioni per bambini.

Chardin: il pittore del silenzio

Chardin (fonte uff. stampa mostra)Ferrara, dal 17 ottobre al 30 gennaio – Aprirà i battenti a Palazzo dei Diamanti la mostra dedicata ad uno degli artisti francesi che ha avuto maggior influenza sui maestri moderni, da Cézanne a Matisse, da Braque a Morandi.

 "Noi usiamo i colori ma quello con cui dipingiamo è il sentimento". Con queste parole, Jean-Baptiste-Siméon Chardin, contrapponendosi alle regole accademiche allora in voga, amava descrivere il suo modo di fare arte e la sua poetica. A questo grande protagonista dell'arte del Settecento, ‘Ferrara Arte’ dedicherà nell'autunno del 2010 un'importante mostra, la prima mai consacrata all'artista nel nostro paese. L’esposizione sarà l’occasione per ripercorrere le tappe salienti del suo percorso artistico attraverso un’ampia selezione di opere provenienti da tutto il mondo: dalle nature morte giovanili alle scene di genere della prima maturità, fino agli straordinari capolavori dell’ultimo periodo.

Attraverso Le Tenebre

‘Attraverso le tenebre’ locandina (Fonte uff. stampa mostra)Bologna dal 22 settembre 2011 al 9 gennaio 2011 – Una mostra dedicata a Goya Battaglia, Saporì, tre artisti molto diversi tra loro che faranno riflettere sulla realtà del male. ‘
I Desastres de la guerra - serie di ottantadue acqueforti realizzate da Francisco Goya tra il 1810 e il 1820 - è uno spietato documento che testimonia la violenza perpetrata dall'occupazione francese della Spagna. Con una quarantina di scatti fotografici invece Letizia Battaglia, fotografa di fama internazionale, documenta gli "anni di piombo" della città di Palermo, testimoniando l'atrocità della violenza che lacera la vita della sua città. A conclusione del percorso dei lavori dei due autori citati è posta una Via Crucis del giovane artista romagnolo Nicola Samorì. Attraverso un linguaggio visionario che procede per strappi e lacerazioni, l'autore dipinge dettagli che alludono allo sviluppo narrativo delle singole scene, suggerendo la continua lotta tra vita e morte, verità e menzogna, luce e tenebre.

Motor Show 2010: il Salone Internazionale dell’Auto

Padiglione Motor Show  (fonte: www.motorshow.it)Bologna – Dal 4 al 12 dicembre 2010 si svolge l’edizione 2010 del Motor Show, il Salone Internazionale dell’Automobile. Un’edizione speciale quella del Motor Show 2010 grazie alla presenza della quasi totalità del mercato automobilistico italiano. Il 2 e 3 dicembre si svolgeranno le giornate riservate agli operatori e ai media, mentre dal 4 dicembre il Motor Show sarà la vetrina in cui il pubblico – fisicamente - potrà apprezzare ogni novità stilistica e tecnologica prodotta dalle Case automobilistiche. Durante la manifestazione si terranno le gare e le esibizioni (spettacolari quelle delle GT) nelle aree esterne del quartiere fieristico di Bologna e in particolare sui tracciati della MotorSport Arena; alcuni stuntmen mostreranno acrobazie mozzafiato mentre per il rally l’appuntamento sarà con il Memorial Bottega. Grande spazio sarà dedicato alle auto storiche.

Autunno con “Un Po di gusto”

Rassegna Gastronomica “Un Po di gusto”  (fonte: Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina)Provincia di Piacenza – I Sapori delle terre del Po saranno in rassegna dal 15 ottobre all’8 dicembre per la manifestazione gastronomica “Un Po di gusto”.
 E’ il lembo di pianura padana che si trova al limite occidentale, la Bassa piacentina, a prepararsi per la IV edizione di “Un Po di Gusto”, un viaggio dei sensi che attraverso osterie, trattorie, ristoranti e aziende agricole conduce alla scoperta della tradizione culinaria e delle specialità tipiche del territorio. I classici piacentini sono i protagonisti sulla tavola e la caratteristica comune a tutti è che ogni piatto - dall’antipasto al dolce – è realizzato unicamente con prodotti provenienti da aziende del territorio.

Omaggio a Guttuso

Guttuso ‘Peperoni’ (Fonte uff. stampa mostra)Parma, dall’11 settembre all’ 8 dicembre – Una grande mostra per festeggiare il centenario della nascita di Guttuso.
La Fondazione Magnani Rocca celebra con una importante esposizione il grande pittore realista Renato Guttuso.  ‘Passione e Realtà’ il titolo della mostra che ospiterà 66 opere divise in 4 sezioni tematiche. La formazione negli anni Trenta, l’antifascismo, la partecipazione alla vita politica e al dibattito culturale del secondo dopoguerra e i dipinti di attualità sociale. Ma c’è anche il Guttuso dei ritratti, dei paesaggi, dei nudi e di bellissime nature morte. Un'arte piena di vita e colore, eppure a tratti pervasa da malinconia e solitudine.  Dalla mostra emergono anche i rapporti di Guttuso con poeti e scrittori, fra cui Moravia, Pasolini, Montale, Neruda; con gli artisti che lui considerava maestri - da Courbet a Van Gogh a Picasso - e spesso citava nelle sue opere (per esempio, l'omaggio a Picasso in La Spiaggia o a Caravaggio in La Stiratrice). Infine, l'amicizia con Luigi Magnani, testimoniata da una raccolta di lettere, oltre che dalle quattro opere di Guttuso che l'imprenditore, appassionato d'arte, raccolse insieme a molti altri capolavori.

Mercanteinfiera

Mercante in Fiera (Fonte Uff. stampa evento)

Parma, dal 2 al 10 ottobre – si aprirà la 29° mostra internazionale di modernariato, antichità e collezionismo Mercanteinfiera è una vera e propria città antiquaria nella quale più di mille espositori, provenienti da tutte le maggiori piazze antiquarie europee, esibiscono le proprie scoperte a decine di migliaia di visitatori professionali, collezionisti e cacciatori della memoria. Un appuntamento per verificare le tendenze del mercato, scoprire nuove filiere collezionistiche, conciliare gli affari con un piacevole soggiorno nella capitale della Food Valley, la città della cucina ma anche della musica e dell'arte.

Estate Fuori Città... si comincia

Locandina ‘Estate fuori città’ (Fonte: uff. stampa  evento)

Emilia Romagna Parma
28.05.2010 - 10.10.2010
Parma, dal 28 maggio al 10 ottobre – la musica sarà la protagonista di oltre 60 spettacoli che toccheranno 37 Comuni del Parmense, dalla Bassa fino alle montagne dell’Appennino.Samuele Bersani, Roberto Vecchioni, Markus Stockhausen, Michele Pertusi, Luis Bacalov, Cristiano De Andrè. Sono solo alcuni dei tanti nomi di Estate fuori città 2010. Insieme ai concerti sono infatti previste rappresentazioni teatrali, incontri con autori, mostre, degustazioni e altri eventi, con un ventaglio di artisti di fama internazionale e con un’idea di fondo che rimane quella di puntare sulla sinergia virtuosa costituita da musica, cultura e luoghi: musica di tutti i generi e di tutte le tendenze, dal classico al blues, dal folk al jazz, unita all’arte, alle iniziative culturali e al fascino del nostro territorio.

Un Po di colori

Tramonto sul Po (Fonte Piacenza Turismo)

Emilia Romagna Piacenza
12.06.2010 - 11.09.2010
Piacenza, dal 12 giugno all’11 settembre - Serate a tema cromatico, sulle onde del Jazz con navigazione, cena e concerto live sul Po Si apre il sipario sabato 12 giugno con la serata “rosa” Jazz Funk per portare a galla un “soul” rivisitato in chiave moderna. Sabato 19 giugno a dettare legge è il “verde” con una serata dedicata alla “Bossa nova”, i noti ritmi brasiliani anni ‘50 ispirati alle atmosfere minimaliste della musica europea della “Rive Gauche” parigina. Dopo la pausa estiva a richiamare è il “lilla”, sabato 4 settembre, a saltelli di “Swing”. Conclude questa insolita rassegna, sabato 11 settembre, un concerto live “Jazz Manouche”, la bizzarra unione di jazz e musica gitana, sulle tonalità del “turchese”.

Genus Bononiae – Musei nella Città

San Giorgio in Poggiale (Fonte Uff. Stampa Evento)

30.06.2010 -
01.08.2010
Bologna – è stato inaugurato dopo sei anni di lavori Genus Bononiae – Musei nella Città, uno dei più straordinari percorsi museali d’Italia e prima ancora un nuovo modo di vivere la cultura, l’arte e la storia.Genus Bononiae – Musei nella Città è un percorso artistico, culturale e museale articolato in edifici nel centro storico di Bologna, restaurati e recuperati all’uso pubblico: la Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale, con un patrimonio librario dal 1500 ad oggi; San Colombano, con la collezione degli strumenti musicali antichi del Maestro Luigi Ferdinando Tagliavini; la Chiesa di Santa Cristina, sede di concerti; Santa Maria della Vita, dove è collocato il Compianto sul Cristo Morto di Niccolò dell’Arca; Palazzo Pepoli Vecchio, museo innovativo dedicato alla storia della città; Palazzo Fava, affrescato dai Carracci, centro interamente destinato ad eventi ed esposizioni; Casa Saraceni, sede della Fondazione Carisbo ed infine San Michele in Bosco, balcone sulla città ricco di opere d’arte. E’ uno straordinario percorso urbano che racconta la storia, la vita, le arti e i sogni della città, utilizzando le strade di Bologna come corridoi e i palazzi e le chiese come sale, inserendosi nella struttura istituzionale già esistente, così da prevedere un pieno collegamento con altri musei, pinacoteche, realtà culturali, economiche e sociali

Immagini del settimo giorno

08.05.2010 - 18.07.2010 Michael Kenna, Onda, Scarborough, Yorkshire (Inghilterra), 1981 (fonte: www.clponline.it)Reggio Emilia, dall’ 8 maggio al 18 luglio 2010 - La grande fotografia torna protagonista a Palazzo Magnani con la mostra di Michael Kenna. Le immagini di Michael Kenna, uno dei maestri internazionali della fotografia di paesaggio, arricchiranno le stanze dello storico palazzo reggiano con la mostra “Immagini del settimo giorno”.
L’esposizione prende il via dalle immagini scattate da Michael Kenna nella natia Inghilterra negli anni Settanta e Ottanta, nelle quali si sofferma sui paesaggi urbani e su quelli di campagna, che posseggono già alcuni caratteri che impregneranno il suo successivo modo di fotografare: un’atmosfera di nebbie e di fumi, catturati in quell’indefinibile momento del crepuscolo o dell’alba.