NEWS - REGIONE MARCHE

XI Festival Pergolesi Spontini

Dal 2 al 17 Settembre 2011 - Da Salustia (1732) a Olimpiade (1735) - dal primo lavoro operistico all’ultima opera seria, dal primo successo all’unico insuccesso - il percorso è breve: quattro anni. In mezzo l’affermazione clamorosa di Serva padrona. Pergolesi consuma vertiginosamente il suo genio in pochi anni di febbrile attività, destinato ad una morte precoce, ventiseienne, nel 1736.Poi il mito: gli Enciclopedisti a Parigi, i musicisti e gli intellettuali tedeschi, i teatri delle corti europee, i conventi e le cattedrali del vecchio e del nuovo mondo scoprirono la musica pergolesiana. E, con la scoperta, il fiorire di varianti, parodie, false attribuzioni, opere spurie stampate col nome dell’artista alla moda per alimentare il mercato editoriale. Nel secolo XIX il mito s’arricchì di risvolti romantici. L’eredità spirituale, raccolta dai napoletani del Settecento, fu cara ai marchigiani dell’Ottocento - tra essi Spontini e Rossini - che riconoscevano nello Stabat Mater e nella Serva padrona i punti di riferimento per l’espressione spirituale e per il teatro comico.Poi il silenzio, fino ai primi del Novecento, con il Pulcinella di Stravinskij, che accolse musiche autentiche e falsamente attribuite a Pergolesi, l’acritico ma poderoso tentativo di Caffarelli dell’Opera Omnia - destinata a cadere nella rete settecentesca delle attribuzioni - con le prime rappresentazioni delle opere serie.Poi la riscoperta: negli anni Ottanta Roberto De Simone con Flaminio, Adriano in Siria, Lo frate ‘nnamorato, e quindi, nel nuovo millennio, con la Fondazione Pergolesi Spontini.Nasce quest’ultima nel 2000 per valorizzare l’opera dei due compositori di Vallesina, edita le revisioni critiche delle musiche pergolesiane che non erano ancora disponibili, mette in scena le opere ed esegue le musiche sacre e strumentali nel corso del Pergolesi Spontini Festival, a partire dal 2001. Quindi, in occasione delle Celebrazioni per i trecento anni della nascita del compositore, ottiene di intraprendere l’Edizione Nazionale delle opere di Pergolesi ed avvia il progetto di esecuzione dell’Opera omnia

"Martedì in arte"

Martedì in arte (Fonte uff. stampa evento)Urbino, dal 28 settembre al 28 dicembre – Alla Rocca di Gradara un autunno all’insegna dell’arte e della storia.

La Rocca di Gradara e il Palazzo Ducale di Urbino accoglieranno i visitatori con una serie di serate che intendono offrire nuove conoscenze e prospettive di riflessione sugli splendidi complessi monumentali, ma in maniera non convenzionale. Il Medioevo a Gradara e il Rinascimento ad Urbino saranno infatti presentati attraverso il filtro del cinema. "Corti e battaglie’ e il ciclo "Medioevo/Medioevi" permetteranno ai visitatori di osservare quel lontano e affascinante periodo storico attraverso le storie e le immagini cinematografiche italiane e americane. Tra i film presentati, ‘L'Armata Brancaleone’, ‘Il Nome della Rosa’, ‘Le Crociate’ e ‘Il Primo Cavaliere’

Informazioni utili
www.comune.gradara.pu.it 
Entrambi i musei saranno visitabili gratuitamente dalle ore 19,00 alle ore 23,00.
Gli spettacoli avranno inizio alle 20,30.
Possibilità di visite guidate su prenotazione alla Rocca di Gradara. 4,00 € a persona.
Per info: 0541.964115

RAFFAELLO E URBINO

RAFFAELLO E URBINODal:  04 aprile 2009  
Fino al:  12 giugno 2009
Urbino dedica al suo più grande artista una mostra straordinaria allestita negli ambienti di Palazzo Ducale. Venti dipinti e diciannove disegni originali del periodo giovanile di Raffaello, messi in rapporto con la pittura del padre Giovanni Santi e di altri artisti che influenzarono la sua formazione. Evento irripetibile grazie ai contributi concessi da il Prado, il Louvre, la National Gallery di Londra, la Getty Museum di Los Angeles, la National Gallery di Washington, i musei di Lisbona, Berlino, Monaco, Francoforte, Vienna, Budapest, Gli Uffizi, le Gallerie dell'Accademia di Venezia, la Pinacoteca di Brera, il Poldi Pezzoli, il Museo di Capodimonte ed altri ancora.
Luogo:   Urbino Palazzo Ducale
Fonte   http://www.raffaelloeurbino.it 

XXIX SETTIMANA CICLOTURISTICA INTERNAZIONALE

XXIX SETTIMANA CICLOTURISTICA INTERNAZIONALEDal:  11 aprile 2009  
Fino al:  17 aprile 2009
Il cicloturismo rinnova il tradizionale appuntamento con la manifestazione della Settimana Cicloturistica Internazionale giunta quest'anno alla ventinovesima edizione. Tutti i cicloturisti diventano compagni di viaggio con l'entusiasmo di trascorrere insieme una indimenticabile vacanza nella più totale sicurezza. I borghi e i paesi che ospitano la lunga carovana di sportivi, preparano ogni anno golose degustazioni di prodotti tipici. I percorsi e le loro caratteristiche tecniche sono descritti nel sito web.
Luogo:   Marche 
Fonte   http://www.gabiccemarebike.it 

CARNEVALE DEI RAGAZZI S. ERACLIO

 CARNEVALE DEI RAGAZZI S. ERACLIO
 Dal: 17 gennaio 2009
 Fino al: 24 febbraio 2009
Il Carnevale di Offida, che affonda le sue radici nel 1700, è incentrato su due eventi: la caccia a “Lu Bov Fint” e la sfilata de “I Vlurd”. Il primo si svolge nel pomeriggio di Venerdì Grasso, una caccia al toro che ricorda quella di Pamplona in Spagna. Con “I Vlurd”, nella notte di Martedì Grasso fasci di canne infuocati vengono portati in processione attraverso la città in un rito purificatorio che prelude alla Quaresima.
www.inoffida.it
 Luogo: Offida